giovedì 9 agosto 2012

Creato un microchip biologico


Attualmente, è in sviluppo una versione microchip del corpo umano. Il dispositivo

 finale non sarà simile a una persona, ma ospiterà vere cellule umane e avrà le stesse

 funzioni di base di 10 principali organi umani.

I ricercatori del Wyss Institute for Biologically Inspired Engineering all’Università di Harvard hanno già ricreato le funzioni di alcuni organi umani che stanno sulla punta delle dita.Le dimensioni sono quelle di un chip, le funzioni invece sono quelle di un polmone e di un intestino.L’obiettivo?I produttori del dispositivo sperano che esso diventerà un’alternativa agli animali da laboratorio per i test dei nuovi farmaci. L’istituto ha anche annunciato che sta iniziando a sviluppare un progetto per mettere insieme tutti i chip integrandoli in un unico sistema complesso con cui interagire . Gli scienziati dell’Istituto stanno cercando anche di costruire un controller per inviare i fluidi dentro e fuori del sistema misurando l’attività biochimica interna.Proprio come un normale microchip, questo concept contiene un circuito elettrico con dei canali cavi al cui interno possono essere trasportati liquidi. I canali del chip sono allineati con le cellule umane e progettati per imitare un organo in miniatura. I canali dell’intestino, per esempio, sono rivestiti con cellule intestinali umane e privati ??dei batteri che naturalmente vivono all’interno dell’intestino.I canali possono anche allungarsi e comprimersi, imitando i movimenti muscolari umani. Ogni chip è trasparente, in plastica flessibile in modo che gli scienziati possano osservare ciò che accade all’interno.Gli Stati Uniti hanno firmato un contratto da 37 milioni di dollari con l’Istituto Wyss per questo progetto. L’intenzione è quella di puntare molto su questa sorta di tecnologia ibrida. Se un tempo, tutto ciò poteva sembrare fantascienza, ora bisogna scontrarsi con la realtà. Bioetica o meno, la questione è decisamente affascinante.






Organi su un chip: Harvard Piani di ricreare il corpo 

umano su silicio


26 Luglio 2012

Un giorno, le aziende farmaceutiche potrebbero non aver bisogno di  testare nuovi farmaci su animali o anche esseri umani. Al contrario, i farmaci potranno essere testati con organo-on-a-chip tecnologie. Non si tratta di chip di silicio che simula organi o organismi , badate bene, ma contengono un  vero e proprio salotto, di tessuti umani.L' Istituto Wyss di Ingegneria di ispirazione biologica all'Università di Harvard sta ulteriormente con il suo organo-on-a-chip di ricerca , collegando fino al 10 di questi singoli chip per simulare l'intero corpo umano.Questi chip organi sono realizzati con un polimero di silicone con microfluidici canali scavati . I canali sono riempiti con cellule umane, nonché pompe ed altri elementi meccanici che  muovono le cellule per replicare il movimento degli organi effettivi.Il polmone-on-a-chip, per esempio, contiene una sacca d'aria, uno strato di cellule polmonari, una membrana che separa, e un canale di sangue che contiene cellule rosse del sangue. Il chip può essere collegato ad una pompa da vuoto che espande e si contrae l'organo come una cosa reale.Gli scienziati Wyss hanno anche prodotto un gut-on-a-chip che contiene le cellule intestinali che si contorcono come un intestino umano passando attraverso i movimenti della peristalsi (spinta anche del cibo).L'idea è di replicare la funzione e la composizione di un organo a un chip che può essere facilmente testato per studiare gli effetti di malattie, tossine e farmaceutici. Il sistema potrebbe fornire più veloce e più precisi risultati umani droga test più lento è il rispetto, il processo inesatte fornite dalla sperimentazione animale.L'Istituto Wyss ha recentemente annunciato di aver stipulato un accordo di $ 37 milioni di collaborazione con DARPA per creare un sistema che integra 10 organi-chip per creare un umano completo-on-a-chip di sistema. I ricercatori sono già ben nel loro modo di sviluppare un chip che imita il cuore, midollo osseo, ed i reni umani. Con un completo sistema umano imitando, gli scienziati potrebbero vedere gli effetti biochimici di farmaci attraverso l'intero corpo umano.


fonte dove trovate anche un video: http://www.pcworld.com/
article/259924/
organs_on_a_chip_harvard_plans_to_recreate_the_human_body_on_silicon.html





Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.